Chando Erik Luna shock: “Il cibo era il mio nemico, mi stavo uccidendo”

Chando Erik Luna ha rilasciato un’intervista shock alla rivista cartacea nazionale EVA3000 in cui ha parlato per la prima volta della sua difficile e dura lotta contro la bulimia. Finora non ne aveva mai parlato in pubblico. Ora il 32enne attore, modello e influencer spagnolo ha deciso di raccontare il suo dramma.

Uno degli uomini più belli del mondo secondo il magazine Arena, che lavora con grandi fotografi e stilisti di rilievo internazionale, era arrivato a pesare soltanto 65 chili. La storia dell’ex fidanzato della diva delle telenovelas Grecia Colmenares fa davvero molto riflettere.

HACKERATO L’ACCOUNT INSTAGRAM DI CHANDO ERIK LUNA: INTERVISTA ALL’ATTORE

Chando Erik Luna ha dichiarato a EVA3000: “Non avrei mai pensato di soffrire di questo disturbo del comportamento alimentare. Tanti anni fa pensavo che fosse un disturbo che colpisse soltanto le donne, poiché ci educano a pensare che l’uomo non deve mostrare debolezze e tantomeno insicurezze riguardo al fisico”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA RILASCIATA DA CHANDO A IGOSSIP.IT

“All’età di 14 anni ero già alto 183 centimetri e pesavo 80 chili – ha riferito l’attore spagnolo -, praticamente ero un ragazzo atletico e sempre in perfetta forma. Giocavo a calcio e avevo muscoli dappertutto. Tuttavia, quando ero arrivato a Parigi all’età di 16 anni per lavorare come modello, la mia agenzia mi chiedeva di perdere quei muscoli. Molto prima che Instagram celebrasse i modelli di fitness come delle star del web, il mondo del fashion richiedeva che i suoi modelli maschili fossero molto magri. Iniziai a seguire una dieta per debellare i muscoli – ha proseguito -, ma non perdevo molto peso. Un giorno, un modello mi disse che il modo perfetto per perdere peso sarebbe stato il seguente: assumere lassativi e vomitare il cibo dopo ogni pasto. Proprio di fronte a me, questo modello aveva tagliato un pezzo di mela, l’aveva legato con del filo interdentale e dopo averlo ingoiato, aveva tirato il filo con forza fino a vomitare. Provavo paura e disgusto a farlo, ma alla fine seguii il suo esempio…da quel momento iniziò il mio incubo. Un brutto sogno che è durato molti anni…”.

Chando Erik Luna per iGossip.it – Photo by Belkalem

Chando ha poi continuato: “Dal 2004 al 2016 vomitavo cibo per essere sempre più magro. Un periodo drammatico contrassegnato da bassa autostima, da infinite alterazioni del mio peso e dalla fine del mio primo matrimonio”.

Come reagirono i suoi cari? “A volte ero muscoloso e a volte ero così magro – ha detto l’attore e modello spagnolo -, a tal punto che mia madre piangeva quando mi vedeva. A volte pesavo 84 chili e altre 65 chili e sembravo un’altra persona… Non era solo bulimia ma anche l’ossessione per la mia immagine: diete estreme e giornate a mangiare solo caffè e mandarini. Quando tornavo in America, dove il modello predominante era quello del ragazzo muscoloso, abusavo di steroidi. Nel 2016 mi guardai allo specchio e dissi: Basta! Non potevo andare avanti così. Mi stavo uccidendo e stavo procurando grande dolore e dispiacere anche alla mia famiglia. Così decisi di chiedere aiuto”.

Oggi si sente rinato? “Non è facile guarire dalla bulimia… ogni giorno devo scegliere tra essere perfetto e avere una vita sana – ha asserito Chando -. Ho 32 anni e peso 85 chili. Faccio esercizio cinque volte alla settimana e mangio molto sano, ma non seguo alcuna dieta. Non vedo più il cibo come un nemico, ma non posso mangiare piatti ipercalorici, perché poi non riesco a smettere di sentirmi in colpa. Tramite il mio sito web aiuto le persone che vivono questo dramma – ha aggiunto – Molte persone intelligenti, come me ma con l’ossessione per l’immagine perfetta, finiscono nel tunnel della bulimia, di cui quasi nessuno parla. In realtà è un enorme problema di rilevanza sia sociale che sanitaria, di cui soffrono anche tantissimi uomini”.

Sul suo profilo Instagram ha poi scritto il seguente post: “Avere un disturbo alimentare non e? un segno di debolezza o un difetto del carattere. Inoltre, non e? qualcosa che puoi superare semplicemente con la forza di volonta?. Molte persone lottano con i disturbi alimentari per molto tempo. Se raggiungo una sola persona attraverso questa intervista sono soddisfatto. Grazie”.

No Newer Articles

Woody Allen respinge le gravi accuse di molestie sessuali: “Attacco infarcito di falsità”

Woody Allen ha respinto le gravi accuse di molestie sessuali della figlia adottiva Dylan emerse nel documentario di HBO. La ragazza, appoggiata anche dall’ex compagna di Allen, Mia Farrow, sostiene infatti di esser stata molestata da Woody all’età di 7 anni, nonostante la giustizia abbia assolto il regista stabilendo che il fatto non sussiste.

Woody Allen – Foto: Wikipedia.org

Uno dei mostri sacri del cinema mondiale e la moglie Soon-Yi hanno dichiarato all’Hollywood Reporter: “I documentaristi non hanno alcun interesse nel dire la verità. Hanno passato anni collaborando furtivamente con i Farrow e i loro facilitatori”.

Per poi aggiungere: “É triste, ma non ci deve sorprendere, che sia stato proprio HBO a mandare in onda il documentario visto che la rete ha accordi di produzione e di affari con Ronan Farrow (l’unico figlio biologico di Woody Allen e Mia Farrow, ndr)”.

Il celebre e influente regista 85enne ha poi insistito su un altro aspetto ovvero il fatto che molteplici agenzie abbiano certificato che non c’è stato nessun abuso.

Come andrà a finire questa brutta storia? Stay tuned per saperne di più!

No Newer Articles

ONE PIECE IL FILM: Doppia uscita a Marzo 2021

Usciva nel 2019 ONE PIECE IL FILM: STAMPEDE, il lungometraggio creato per celebrare i 20 anni dell’anime tratto dalla fantasmagorica serie creata da Eiichiro Oda. Il film, che ha conquistato milioni di appassionati sparsi per il Mondo, sbarca in Italia il 3 marzo con un romanzo da gustare pagina dopo pagina! E non finisce qui, perché lo stesso giorno sarà disponibile anche il volume 97 di ONE PIECE, come sempre nella collana Young.

Due uscite immancabili nella collezione di ogni appassionato delle stravaganti avventure di Rufy e compagni, che renderanno speciale il mese di marzo!

La Fiera Mondiale della Pirateria apre i battenti e la ciurma di Cappello di Paglia, insieme agli altri pirati presenti sul posto, partecipa alla straordinaria caccia al tesoro annunciata a sorpresa! L’accesa competizione viene però interrotta dall’entrata in scena del colossale Douglas Bullet, ex membro dei Pirati di Roger!

La peggiore delle generazioni, la Marina, la Flotta dei Sette, l’Armata Rivoluzionaria e il CP0 uniranno le forze per contrastare la terrificante frenesia scatenata da Buena Festa il Festaiolo?! Ecco a voi la roboante trasposizione letteraria dell’ultimo film d’animazione di One Piece!

Proprio quando i nostri stanno per attuare il piano di irruzione su Onigashima, viene alla luce l’insospettabile tradimento da parte del “fidato” Kanjuro… e Momonosuke viene rapito! Kin’emon e i suoi sono molto scossi, ma la luce della speranza arriva con Rufy, Law e Kidd, che per l’occasione hanno unito le forze! È tempo di raggiungere l’Isola degli Orchi!

Lady Gaga sotto shock: rapiti i suoi cani a Hollywood, spari contro il dog sitter

Lady Gaga è davvero sotto shock ed estremamente sconvolta. Mercoledì scorso intorno alle 22 sono stati rapiti i suoi cani, due bulldog francesi, a Hollywood. Nella sparatoria, che ha portato al rapimento, colpito il dog sitter della celebre e influente popstar italo-statunitense Stefani Joanne Angelina Germanotta.

Lady Gaga – Foto: Facebook

L’uomo, armato di una semiautomatica, dopo aver sparato è scappato in auto portandosi via i due cani di razza. La persona ferita da quattro colpi di arma da fuoco semiautomatica al petto è stata portata in ospedale dove le sue condizioni sono state giudicate “stabili” ma non gravi secondo la Associated Press.

La famosa e amatissima cantante e attrice americana è sbarcata a Roma per interpretare la parte di Patrizia Reggiani nel nuovo film Gucci di Ridley Scott, ma il ritorno sul set della protagonista di A Star is Born è stato rovinato da questa triste e brutta notizia.

La nota artista e testimonial di moda Lady Gaga ha già offerto mezzo milione di dollari a chi ritroverà i suoi due cani Koji e Gustav. È stato anche creato un indirizzo email per segnalazioni: KojiandGustav@gmail.com.

Un terzo cane, Miss Asia, è sfuggito al rapimento ed è stato poi ritrovato dalla polizia che l’ha riconsegnato a una guardia del corpo della popstar. Sul caso indaga la Robbery-Homicide Division ed è considerato dalla Polizia di Los Angeles di alto profilo.

I french bulldog di GaGa appartengono a una razza particolarmente ricercata negli Stati Uniti d’America, la quarta per popolarità secondo l’American Kennel Club, con quelli di gran pedigree che arrivano a valutazioni di oltre 10mila dollari.

Carolina Fachinetti ricorda il compagno Andrea Longhi a un anno dalla morte

Carolina Fachinetti ha ricordato il compagno Andrea Longhi a un anno dalla morte. Si è spento a Roma il 24 febbraio 2020 dopo aver combattuto una difficile e durissima battaglia contro il tumore al cervello. La mamma vip di Alessandro, 6 anni, e Giulia, 4, ha scritto sul suo profilo Instagram: “Un anno fa preparavo la colazione ai bambini, ti hanno baciato e sono andati a scuola. Un anno fa tutto era difficile… o almeno così pensavo”.

Carolina Facchinetti e Andrea Longhi – Foto: Instagram

La figlia della celebre diva del cinema italiano Ornella Muti e dell’imprenditore Federico Fachinetti ha poi continuato: “Non sapevo che questa sarebbe stata l’ultima volta che ti tenevo la mano e non so nemmeno se sapevi tenevo la tua mano. Non era difficile, lo è ora, senza di te. Ti amo Andrea mio: mi manchi, manchi a tuoi cuccioli”.

Tantissimi i messaggi di sostegno e incoraggiamento per Carolina Fachinetti da parte di parenti, amici e fan. Un terribile lutto per tutta la famiglia di Ornella Muti davvero difficile da accettare.

I POKÉMON compiono 25 anni ed arrivano su Twitch con le carte collezionabili

Ancora due giorni e sarà Pokemon Day. Il 27 febbraio Pikachu e co. festeggeranno il loro 25° compleanno. Tanto è già passato da quando arrivarono sul mercato giapponese i primi due titoli per Game Boy: Pokémon Rosso e Pokémon Verde. Da lì a poco, le creature nate dalla mente di Satoshi Tajiri raggiunsero il successo planetario, dando vita nel tempo alla nascita di un vero e proprio franchise: anime, film, manga, giocattoli, libri, gadget e un gioco di carte collezionabili.

Ed è proprio quest’ultima categoria ad aver ottenuto in questi ultimi mesi un successo sensazionale su Twitch: da marzo 2020 a gennaio 2021 infatti, il numero di spettatori mensili che hanno seguito le live dedicate al gioco di carte dei Pokémon è cresciuto del 3000%. Segno che la passione per i Pokemon, anche a distanza di 25 anni non è ancora tramontata.

Un dato, quello di Twitch, che certifica ancora una volta quanto il servizio di live streaming sia cresciuto nell’ultimo anno e mezzo, con 2.5 milioni di persone che interagiscono dal vivo in ogni momento e una media di 30 milioni di spettatori al giorno, con contenuti sempre più diversificati: dai classici video giochi ai giochi di carte, dalla musica allo sport, dall’arte al fitness, dalla moda alla cucina e molto altro, tutto rigorosamente live.

Per tutti gli appassionati di Pokémon che vorrebbero seguire live dedicate su Twitch, suggeriamo i canali di due importanti streamer italiani:

TOKIMEKI TONIGHT: Arriva il secondo SPIN-OFF della serie

Dopo TOKIMEKI TONIGHT – LE SITUAZIONI DI SHUN MAKABE, il primo spin-off dedicato a RANSIE LA STREGA, a marzo sarà il turno di un nuovo, delizioso volume unico. LA FUGA D’AMORE DI MORI ETO racconta dell’incontro tra i genitori di Ranze e delle vicissitudini che li hanno portati a diventare marito e moglie, dimostrando che persino tra un licantropo e un vampiro può nascere un grande amore: un autentico inno all’integrazione e al valore delle diversità, tema oggi più che mai di grande importanza.

Una storia da non perdere, resa ancora più irresistibile da un capitolo extra che racconta i retroscena del matrimonio di Ranze.

TOKIMEKI TONIGHT – LA FUGA D’AMORE DI MORI ETO sarà disponibile il 3 marzo.

Mori Eto, il padre di Ranze, è un vampiro. Sua madre Shiira, invece, è una licantropa. A guardarli ora, Mori non sembra far altro che subire passivamente le sfuriate di Shiira, ma pochi sanno che, in passato, la coppia ha vissuto una grande storia d’amore clandestina, lottando per superare le differenze di razza!

Koi Ikeno esordisce come fumettista nel 1979 con la storia breve Happy end Monogatari, e dopo pochi anni inizia a disegnare la sua opera più celebre, Tokimeki Tonight, serializzata nella rivista «Ribon Magazine» dell’editore giapponese Shueisha dal 1982 al 1994.

Cicatrici ai polmoni per Giovanni Ciacci dopo il Covid-19: addio Isola dei famosi

Cicatrici ai polmoni per Giovanni Ciacci dopo aver contratto il Covid-19: addio Isola dei famosi per l’opinionista e conduttore tv. Il tuttologo ed ex stylist di Detto Fatto ha rivelato a Pomeriggio 5 di Barbara d’Urso che la Sars-Cov-2 ha lasciato segni indelebili al suo corpo. Si tratta di una fibrosi frutto dell’infezione da Coronavirus scoperta durante i controlli medici effettuati in vista del trasferimento in Honduras dei concorrenti del reality show di Canale 5.

Giovanni Ciacci ha dichiarato: “Durante le visite che ho fatto per partecipare al reality show, abbiamo scoperto che il Covid mi ha lasciato dei segni indelebili sui polmoni. Mi hanno scoperto una fibrosi polmonare e delle anomalie polmonari, una minore capacità respiratoria, scarsa forza dei muscoli respiratori e delle bruttissime cicatrici sui polmoni”.

Ma non è finita qui. L’opinionista dei programmi tv di Barbara d’Urso ha poi rivelato un dettaglio raccapricciante: “Io ero asintomatico ed ho riportato tutte queste cose come conseguenze. Io non avevo neanche la tosse, solo un po’ di affaticamento. Ora a volte ho della nebbia al cervello, tipo ora sono qua con te e poi improvvisamente non mi ricordo il tuo nome. I medici mi hanno spiegato che anche questa è una conseguenza del Covid che ti lascia per 9-12 mesi”.

Nuovo Dpcm del Governo Draghi in vigore dal 6 marzo al 6 aprile: resta il coprifuoco e ristoranti chiusi

Nuovo Dpcm del Governo presieduto da Mario Draghi in vigore dal 6 marzo al 6 aprile: resta il coprifuoco e ristoranti chiusi. Le ultime notizie sul nuovo Dpcm sono state diffuse dal Corriere della Sera e dall’Ansa. Cambia in primis il metodo di lavoro, poiché tutto deve essere condiviso con le Regioni e il Parlamento, per consentire ai cittadini e ai titolari delle attività di organizzarsi, ma di fatto non cambierebbe molto (o nulla) rispetto ai Dpcm dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Mario Draghi – Foto: Wikipedia.org

Gli allentamenti saranno minimi: rimane il coprifuoco, l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso, il distanziamento. Resta fino al 27 marzo il divieto di spostamento tra le regioni, anche se sono in fascia gialla.

La variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L’Rt si appresta a superare la soglia 1. In Gazzetta Ufficiale, intanto, è stato pubblicato il decreto legge che proroga il divieto di spostamenti tra le regioni fino al 27 marzo, consentendo comunque “il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

La linea già tracciata prevede misure rigorose per fermare i contagi causati dalle varianti del Covid-19 con la creazione di altre zone rosse dove si va in lockdown, oppure «arancione scuro» dove la circolazione è limitata. Rosso per la fascia più alta di rischio, arancione per quella intermedia, giallo per le regioni con il minore livello di sofferenza e bianco per quelle che, si spera prima possibile, potranno dirsi libere dal Covid. I governatori hanno però chiesto di «fare un tagliando ai parametri» e Draghi ha deciso di istituire un tavolo, con il ministero della Salute, l’Iss e i tecnici delle Regioni, per discutere di come modificare la raccolta dei dati, dall’Rt alle terapie intensive.

Un’altra novità, decisa per rendere più veloce l’erogazione dei ristori, è la scelta di aprire la cabina di regia politica di Palazzo Chigi, in cui si prendono le decisioni per il contrasto al Covid, anche ai ministri economici. Ne fanno dunque parte, oltre al premier e al sottosegretario alla Presidenza Roberto Garofoli, i ministri Giorgetti, Patuanelli, Speranza, Gelmini, Bonetti e Franceschini.

Oltre ai ristoranti resteranno chiusi con molta probabilità anche piscine, palestre, musei, teatri e cinema.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, continua a reclamare “un cambio di passo” e nella maggioranza si allargano le richieste di riaperture serali di ristoranti ed altre attività. L’apertura dei ristoranti a cena viene invocata anche dalla leader di FdI, Giorgia Meloni, dal governatore dem dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, e dal ministro Franceschini.

WHAT’S MICHAEL MIAO EDITION arriva a Marzo con il primo volume

WHAT’S MICHAEL tornerà in Italia a marzo con 5 volumi da oltre 200 pagine impreziositi da una particolare sovraccoperta “morbidosa” effetto pelo, che renderà la Miao Edition ancora più irresistibile. E non è tutto: a questi si aggiungerà un sesto volume totalmente inedito e completamente a colori, che chiuderà in felina bellezza le avventure dell’impertinente ed egocentrico gattone creato dal maestro Makoto Kobayashi – famoso in Italia grazie anche alla serie animata, andata in onda nel 1988 con il titolo Ciao, io sono Michael. Mettetevi comodi, armatevi di croccantini e preparatevi a godere delle sue strampalate e flessuose avventure!

Le numerose storie brevi che compongono ogni volume vedono il susseguirsi di personaggi diversi, ma il protagonista rimane sempre lui: Michael – “il signor gatto” – una sorta di archetipo del felino più amato in assoluto che si fa beffe del genere umano ma, contemporaneamente, ne acquisisce alcuni vizi che lo caratterizzano.

Il manga alterna scene realistiche di vita quotidiana a episodi fantasiosi. Sarà possibile quindi seguire Michael alle prese con una preda sfuggente e allo stesso tempo vederlo impersonare un criminale, un giocatore di baseball e persino un supereroe.

Una Miao Edition davvero imperdibile per chi ama i gatti e per chi è in cerca di risate! Il primo volume sarà disponibile dal 3 marzo.

Tra moine e struggenti miagolii nella speranza di ottenere del cibo, la quotidianità di Michael appare semplice e spensierata, ma non è sempre così. Gli può infatti capitare di cadere da un balcone al sesto piano, di essere attaccato da Godzilla o persino di dover combattere contro dei mostri! È una vita davvero elettrizzante e per affrontarla serve un cuore d’acciaio. Come se non bastasse, in agguato c’è sempre il peggior nemico di Michael, la dispettosissima Kayoko!

Makoto Kobayashi è un fumettista giapponese. Debutta come mangaka nel 1978, vincendo lo Shonen Magazine Newcomer Manga Award. Tra le sue opere, 1 2 no Sanshiro (1978), What’s Michael? (1984), Porompompin (1998) e il recente JJM – Joshi Judoubu Monogatari, iniziato nel 2016 e tuttora in corso.