Governo Draghi posticipa le riaperture al 26 aprile: resta il coprifuoco delle 22, le palestre a giugno e le piscine a metà maggio

Governo Draghi posticipa le riaperture al 26 aprile quando i ristoranti potranno riaprire all’aperto, anche a cena, nelle regioni gialle. All’aperto si potrà ripartire anche con le altre attività di sport e spettacolo. Spuntano il “giallo rafforzato” e il “pass”. Da maggio sarà libera la circolazione tra le aree in zona gialla, mentre, per quelle arancioni o rosse invece sarà necessario avere il certificato che dimostrerà di essere stati sottoposti al vaccino, di avere un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti o di aver avuto il Covid ed essere guariti.

Mario Draghi – Foto: Wikipedia.org

Resta il coprifuoco alle 22

Nessun cambiamento per quanto riguarda il coprifuoco, nonostante le numerose e fragorose proteste di ristoratori, commercianti e partite Iva (vale a dire il movimento #IoApro). Il Governo Draghi non ha cambiato idea: il limite è sempre fissato fino alle 22.

I ristoranti aperti a cena, ma solo all’aperto

Via libera ai ristoranti aperti pure a cena, purché con tavoli all’esterno, ma soltanto nelle regioni che hanno un basso contagio e dunque hanno numeri da fascia gialla.

Lo sport e le spiagge

Il Governo ha individuato un percorso di gradualità: dal 15 maggio riaprono le piscine, il 1° giugno le palestre, il 1° luglio potranno svolgersi le fiere e gli eventi. Dal 15 maggio riaprono anche le spiagge.

Le scuole

Le scuole riaprono completamente in presenza nelle zone gialla e arancione mentre in rosso vi sono modalità che suddividono in parte in presenza e in parte a distanza.

Cinema e teatri

I cinema e i teatri potranno aprire all’aperto, ma anche al chiuso con una capienza limitata. In questo caso si applica la norma che nel decreto marzo fissava come data di riapertura il 26 marzo. Quella scadenza era stata posticipata per l’andamento in salita della curva epidemiologica, ma adesso è stata fissata una nuova data.

Il Trentino anticipa le decisioni del Governo

Da lunedì 19 aprile riaprono bar e ristoranti all’aperto dalle 5 alle 18. Lo ha deciso la Giunta provinciale, che ha approvato una delibera sulla scorta della legge 3 del 2020, varata subito dopo il primo lockdown dello scorso anno e che ha una parte dedicata a potenziali riaperture. Lo scorso anno la legge non era stata impugnata dal Governo in carica. “È una sperimentazione, anche rispetto a quello che sta decidendo il Governo in queste ore. È una forma di autonomia. Crediamo che la delibera possa non essere impugnata”, ha detto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti.

[embedded content]

Caso Denise Pipitone, Piera Maggio: “Ci sono stati alcuni che invece di aiutare non favorivano le indagini”

Caso Denise Pipitone, ultime news. Dopo il caso mediatico di Olesya Rostova, che ha scatenato anche un vespaio di polemiche e reazioni in Italia per il modo di fare spettacolo e trash della tv russa su una situazione così drammatica, la madre coraggio Piera Maggio non molla e continua a cercare sua figlia. Ha rivelato che ci sono stati incompetenti ma anche alcuni che invece di aiutare non favorivano le indagini.

“Su questa storia di Olesya vorrei mettere un punto. Al di là di alcune polemiche questa verifica andava fatta, senza remore. Ci sono state in questi anni segnalazioni meno meritevoli di verifica, qui per alcune analogie e per altri motivi la verifica andava fatta. Ovviamente il metodo che i russi pretendevano io non lo avrei accettato: loro il DNA di Olesya lo avevano, ma io sarei dovuta andare in quella trasmissione a fare quel teatrino e non mi sarei mai prestata a questo”, ha dichiarato Piera Maggio al programma tv di Raitre Chi l’ha visto?.

La mamma di Denise Pipitone, scomparsa a Mazara del Vallo il 1 settembre 2004, ha sottolineato: “L’unico metodo per accelerare i tempi era chiedere il gruppo sanguigno che serviva per evitare lo step successivo. Frazzitta è stato bravissimo perché ci ha speso nottate per fare questo. Perché non si è subito proceduto a dare subito tutto alla Procura? Perché sarebbero passati mesi e io non potevo aspettare, a me interessava sapere se era mia figlia o meno, se la ragazza ci marcia su o meno a noi poco ci importa. Si è parlato molto dell’embargo, io l’ho saputo nell’immediatezza, appena è stato comunicato al mio legale”.

Piera Maggio però non demorde: “Quello che sta succedendo in questi giorni, mai come in questo momento, è forte ed è sentito, tutti stanno cercando di aiutarci, io ho fatto appello a tutti per diffondere la scheda di Denise. Noi non molliamo perché vogliamo la verità, volgiamo giustizia ma soprattutto non ho mai perso la speranza di abbracciare Denise, che è sempre viva e con noi. Ci sono persone che ci hanno messo anima e cuore per far sì che Denise tornasse a casa, altri incompetenti e altri che invece di aiutare non favorivano le indagini”.

No Newer Articles

Nuovi Manga annunciati da Star Comics

DETECTIVE CONAN – NEW EDITION

Giovani detective, impugnate la vostra lente d’ingrandimento! L’investigatore con gli occhiali più famoso dei manga sta per tornare in una nuova splendida edizione!

Shinichi Kudo è un brillante liceale appassionato di gialli e, nonostante la giovane età, collabora con la polizia nelle indagini e riesce a risolvere da solo anche i casi più complicati.

Un giorno, mentre è al parco divertimenti con la sua amica d’infanzia Ran, nota qualcosa di sospetto, ma prima che possa agire gli viene somministrato da dei loschi uomini in nero uno strano farmaco che… lo fa tornare bambino!

Chi sono e cosa nascondono quei misteriosi criminali che lo hanno fatto rimpicciolire? E, soprattutto, come farà a ritornare quello di prima? Ecco un caso davvero difficile per Shinichi, che questa volta però dovrà affrontare sotto le mentite spoglie del “piccolo detective” Conan Edogawa!

KAZUO UMEZZ’S HORROR THEATER

Una ragazza separata dalla famiglia in tenera età si ricongiunge ai genitori, ma nella nuova casa si troverà a convivere con uno strano bebè che renderà la sua vita uno spaventoso incubo a occhi aperti. Quale sarà la sconvolgente verità sull’infante?

Desiderare che una bambola di legno prenda vita può dare esiti edificanti, come in una nota favola, ma anche assolutamente nefasti. Fate attenzione ai desideri che esprimete!

Nella società dell’immagine ogni cosa è rapportata all’apparenza esteriore, ed è facile quindi che una ragazza poco fortunata in amore finisca con l’incolpare il proprio aspetto fisico e decida di seguire una dieta eccessivamente ferrea pur di far colpo sul ragazzo di cui è innamorata. Ma quanto potrà resistere alla fame?

Lo scontro psicologico di una coppia assume connotati inquietanti quando lei sembra autoconvincersi di essere diventata un insetto. Dove finisce la suggestione e dove inizia la terrificante realtà?

Queste e altre raccapriccianti vicende nella raccolta delle storie brevi più iconiche e memorabili del maestro dell’horror Kazuo Umezz!

UZAKI-CHAN WANTS TO HANG OUT!

È passato un anno da quando Hana Uzaki ha iniziato l’università, ritrovando ai suoi stessi corsi l’ex senpai del liceo Shinichi Sakurai, un misantropo laconico e solitario che non chiede altro dalla vita se non tranquillità e anonimato. Peccato che la piccola ma vivace e prosperosa Uzaki mandi all’aria i suoi piani investendolo inattesa e devastante come un autentico ciclone! Uzaki vuole divertirsi, e vuole trascinare anche il suo senpai nel suo stile di vita spumeggiante e movimentato. Che farà Shinichi? La considererà un fastidioso parassita cui non riesce a spiegare che semplicemente preferisce starsene per i fatti suoi, o pian piano si lascerà trasportare dall’entusiasmo un po’ eccentrico dell’estrosa kohai?

Arriva anche in Italia la “disturbatrice” più travolgente & incontenibile che ci sia, per un divertimento… SUGOI DEKAI!

ADOU

La bella e sboccata Riko è una ragazza un po’ frivola che sbarca il lunario come commessa in un minimarket. Mentre si sta precipitando al lavoro in motorino, finisce per soccorrere un bambino sconosciuto che, spinto in strada durante i disordini causati da una sommossa popolare, rischiava di finire investito da un camion. Il ragazzino però, anziché ringraziare, si trincera dietro un ostinato mutismo, restando immobile in mezzo alla strada e tappandosi addirittura le orecchie. Ritrovandolo ancora lì dopo essere uscita in anticipo dal lavoro, decide di portarlo alla più vicina stazione di polizia, dove scopre che il ragazzino non compare in alcun archivio dell’anagrafe… È solo l’inizio di un’improvvisa escalation di eventi drammatici e inspiegabili, che precipiterà la malcapitata Riko al centro di una colossale caccia all’uomo! Ma perché un tale dispiegamento di forze militari per un semplice ragazzino?

Un’opera di fantascienza action dalla grafica ricca e pregevole e dal ritmo narrativo incalzante, che strizza l’occhio ai classici del genere come Akira e Ajin.

DARLING IN THE FRANXX

La Terra verde, azzurra e rigogliosa come la conosciamo oggi è ormai uno sbiadito ricordo di un passato indefinito, ed è diventata una desolata e sterminata landa desertica in cui l’umanità, per preservarsi, si è asserragliata in imponenti fortezze mobili dette “Plantation“. Di contro, malattie e invecchiamento sono stati sconfitti, la procreazione non è più necessaria, le relazioni sono state bandite e i bambini vengono “prodotti” con l’unico scopo di diventare la fanteria del genere umano nella sua lotta contro gli stridiosauri, misteriosi nemici giganti di provenienza incerta. Aggregati in comunità isolate, questi ragazzi esistono con l’unico scopo di pilotare prodigiosi mecha detti FRANXX, controllabili unicamente in coppia da un ragazzo e una ragazza.

L’ex enfant prodige Hiro, da cui tutti si attendevano un futuro da pilota di primo livello, dopo aver accumulato fallimenti in serie trova un’inattesa chance di riscatto quando – in un momento di improvvisa emergenza – gli viene data l’occasione insperata di pilotare il FRANXX Strelizia assieme alla famigerata Zero Two, enigmatica bellezza dai lunghi capelli rosa e dalle corna ammiccanti inquietantemente soprannominata “partner killer“…

Dopo una lunga e paziente attesa, giunge finalmente l’ora di accogliere in Italia lo spettacolare manga di questa serie-culto, superbamente interpretato e disegnato dal maestro Kentaro Yabuki.

Panini annuncia delle novità per MASHA e ORSO

Sta per iniziare una festa speciale e Masha e Orso sono i protagonisti assoluti! In occasione del decimo anniversario dalla messa in onda del loro cartone animato in Italia, da giovedì 15 aprile sarà in edicola Masha e Orso – Il Giornalino Ufficiale, il nuovo magazine mensile edito da Panini Magazines dedicato a una delle coppie più amate dai bambini di tutto il mondo: l’Orso e la sua piccola amica Masha. Ogni numero del magazine conterrà una storia autoconclusiva e avrà in allegato un giocounico pensato per stimolare l’immaginazione e il divertimento. Con la prima uscita ci sarà in regalo lo smartphone con selfie stick per giocare a scattare il selfie più bello.

In ogni uscita di Masha e Orso – Il Giornalino Ufficiale, la coppia di amici inviterà i piccoli lettori a cimentarsi con diverse attività per tutti i gusti: dal divertente sudoku caramelloso alle pagine da colorare, ai passatempi più classici come il labirinto e il gioco del “trova le differenze”. Gioco ma anche apprendimento: il magazine infatti contiene anche simpatiche rubriche come quelle per imparare le basi dell’inglese, quelle con le ricette più sfiziose e quelle dedicate alla conoscenza degli animali (e nel primo numero, ovviamente, l’animale da scoprire è l’orso!). Il costo del magazine, che si troverà in edicola e online su Panini.it, è di 4.90 euro con il gadget in allegato.

Inoltre, Panini Kids propone due nuovi libri della collana Il Mio Primo Fumetto, dedicati ai piccoli lettori dai 3 anni in su, perfetti per introdurli al mondo della lettura grazie a una narrazione a fumetti facilitata, a semplici giochi e attività legati alla storia e a una cover morbida che farà impazzire tutti! Masha e Orso – Amici per sempre e Masha e Orso – Cuccioli, che pazienza! saranno disponibili su Panini.it e in libreria a partire dal 29 aprile al prezzo di 6.90 euro.

TOWER OF GOD protagonista allo STAR DAYS 2021

Come annunciato, lo straordinario e attesissimo Webcomic TOWER OF GOD sarà uno dei grandi titoli protagonisti degli STAR DAYS 2021. Si è già parlato tanto di quest’opera sorprendente, che da giugno conquisterà anche i lettori italiani, e oggi possiamo finalmente svelare la Variant Cover del primo volume.

Realizzata da Giacomo Bevilacqua, apprezzato autore di ATTICA e di A PANDA PIACE, l’edizione Variant Cover di TOWER OF GOD n. 1 sarà disponibile con una doppia sovraccoperta. Oltre a quella dell’edizione Regular, infatti, ce ne sarà anche una seconda, con l’illustrazione inedita realizzata dall’autore.

Potranno avere questa versione speciale di TOWER OF GOD tutti coloro che entro il 6 aprile hanno prenotato una copia nelle fumetterie aderenti agli STAR DAYS 2021. I più fortunati potranno ottenere persino uno sketch!

Giacomo Keison Bevilacqua (classe 1983) inizia la sua carriera di fumettista come disegnatore per Editoriale Aurea nel 2006, nel 2008 crea A panda piace (instagram.com/apandapiace ) che gli vale un premio Micheluzzi come miglior fumetto online.

Nella sua carriera ha scritto testi comici per teatro e tv, creato cortometraggi animati di A Panda Piace trasmessi da La7, ha avuto una rubrica fissa, pubblicato oltre 20 libri di A Panda Piace con Edizioni Bd, Gp Publishing e Panini Comics, e le vignette di Panda si trovano ogni anno anche sul diario Smemoranda. Per editoriale Aurea prima, e Panini poi, ha scritto e disegnato Metamorphosis, un urban fantasy ambientato a Roma. Per Bao Publishing pubblica alla fine del 2016 la sua prima graphic novel a colori: Il suono del mondo a memoria, che vince il premio lettori Feltrinelli ai Gran Guinigi del Lucca Comics 2017. Nel 2017 esce la sua seconda graphic novel a colori intitolata Lavennder, una storia horror edita dalla Sergio Bonelli Editore.

A maggio 2018 inizia il suo percorso con A panda piace per la casa editrice Feltrinelli, con cui collabora attualmente e con cui ha pubblicato due libri. Nel 2019 esce Attica, per la Sergio Bonelli Editore, una saga in 6 volumi scritta e disegnata nel corso di due anni, dalle tematiche attuali e da uno stile e un formato che strizzano l’occhio al manga. Attica si aggiudica il premio Gran Guinigi come Miglior Serie a Lucca Comics 2020. Attualmente è al lavoro su una nuova graphic novel a colori per Bao Publishing, intitolata Troppo facile amarti in vacanza, che uscirà a maggio 2021.

Leonid di Frédéric Brrémaud e Stefano Turcon allo Star Days 2021

Cosa separa colpevoli e innocenti? Con un’opera delicata e allo stesso tempo spaventosa, lo sceneggiatore Frédéric Brrémaud e il disegnatore Stefano Turconi, autori di Leonid, cercano insieme ai giovani lettori una risposta a questa domanda.

In un quieto paesino di campagna vive il giovane gatto Leonid, che passa le sue notti al sicuro in una confortevole villetta e trascorre i suoi giorni scorrazzando liberamente per le strade. Se Leonid sogna avvincenti baruffe notturne, certo non si aspetta che la tranquillità del paese sta per essere turbata da un evento sconvolgente: una mattina vengono trovati nei pressi alcuni agnelli brutalmente uccisi.

Il piccolo mondo di Leonid e dei suoi amici, scandito dal succedersi sempre uguale dei giorni e delle stagioni, vede infrangersi la sua pace quando il fattore decide di liberare i cani per catturare il colpevole del feroce misfatto. Da quel momento, nemmeno gli innocenti possono dirsi al sicuro. Una curiosa alleanza unisce gatti di casa e di strada, un cane tremebondo e un topo allergico ai felini. Solo restando uniti è possibile rispondere alla minaccia, soprattutto quando non si sa da dove sta arrivando.

Cosa separa quindi i colpevoli e innocenti? Leonid indaga questo quesito parlando di crescita, pregiudizio, solidarietà e coraggio in una favola pensata per i ragazzi ma capace di rivolgersi anche agli adulti. I disegni di Turconi accompagnano la storia di Brrémaud con tatto ed empatia, creando un mondo credibile e fantastico fatto di tane e fienili, morbide pellicce ma anche artigli.

Frédéric Brrémaud e Stefano Turconi parteciperanno agli Star Days 2021, l’evento pensato dalla casa editrice Star Comics per mantenere saldo il ponte tra lettori e autori in attesa di incontrarsi nuovamente dal vivo. Dopo il successo della prima edizione, lo scorso settembre, la casa editrice ripropone l’appuntamento con tante le novità. Questo primaverile sarà un evento diffuso che si articolerà su due mesi e avrà un format completamente digitale. Brrémaud e Turconi interverranno – raccontando in anteprima Leonid – con sessioni di dedica e talk il 22 aprile 2021 in diretta streaming sul sito stardays.it. All’interno del programma di questa giornata, che vedrà i due autori protagonisti, anche l’incontro Il Fumetto da Alpha a Z – Dai Kids allo Young Adult, due generazioni di lettori a confronto.

GLI AUTORIFrédéric Brrémaud è uno degli sceneggiatori più attivi, apprezzati e poliedrici del mercato della bande dessinée franco-belga. Nato nel 1971 in Corea del Sud, scrive da anni per i principali editori di fumetti a livello internazionale. Tra i suoi titoli più apprezzati si ricordano Love (su disegni di Federico Bertolucci) e Leonid, con i disegni di Stefano Turconi. 
Stefano Turconi è tra gli autori italiani più celebri e talentuosi a livello internazionale. Parallelamente a più di vent’anni di attività come disegnatore con Disney, illustra graphic novel di successo (spesso su testi di Teresa Radice), e fumetti per giovani lettori. Il suo Il porto proibito ha vinto il premio Gran Guinigi nel 2015 come “Miglior Graphic Novel” e il premio Micheluzzi come “Miglior Fumetto” l’anno successivo.

Star Comics presenta il Faro di ALESSANDRIA

Il maestoso e imponente Faro di Alessandria, costruito sull’isola di Pharos, può essere considerato come il primo grattacielo della storia, nonché il più grande capolavoro di genio civile dell’Antichità.

Il terzo cartonato da collezione della serie LE SETTE MERAVIGLIE, scritto da Luca Blengino, disegnato da Tommaso Bennato e con la copertina di Stefano Andreucci, è dedicato proprio a quest’opera monumentale, costruita tra il 300 e il 280 a. C.. La storia, tra realtà e fantasia,

ci racconterà di rapimenti, tradimenti e indicibili segreti, il tutto arricchito da colpi di scena e appassionanti scontri all’ultimo sangue. Un volume unico tutto a colori e di grande formato, da collezionare accanto ai già pubblicati LA STATUA DI ZEUS e I GIARDINI DI BABILONIA.

Il guardiano del mitico Faro prende fuoco prima di cadere giù. Tolomeo II assegna le indagini su questo omicidio a Kiostrates, il più leale e incorruttibile tra i suoi generali. Questi chiede l’aiuto di un giovane matematico egiziano.

Durante le indagini, i due scopriranno il terribile segreto che si nasconde dietro la storia della cosiddetta “Stella caduta sulla terra”, ovvero il Faro…

Panini Comics inaugura il suo canale Twitch TV

Una nuova era ha inizio! Giovedì 22 aprile si aprono ufficialmente anche in Italia le porte de L’Alta Repubblica. Panini Comics porta in libreria, fumetteria e negli store online l’età dell’oro dei Jedi, il nuovo capitolo dell’universo narrativo di Star Wars, in continua espansione tra cinema, serie tv, fumetti e romanzi.

Per celebrare al meglio questa giornata, Panini Comics inaugura il suo canale Twitch TV con una maratona speciale di oltre 10 ore. Il team editoriale, a partire dalle ore 12 di giovedì 22, sarà alla guida di un viaggio nell’era dell’Alta Repubblica per presentare al pubblico questo ciclo senza precedenti, dal piano editoriale alla scoperta di Star Wars, con approfondimenti a cui prenderanno parte tanti ospiti. Alla Maratona Star Wars: L’Alta Repubblica parteciperanno, tra gli altri – in rigoroso ordine alfabetico – Caleel, Giuseppe Camuncoli, Stefano Cavada, Marco Checchetto, Nicola DeGobbis, Adrian Fartade, Luca Perri, Luca Raina, Violetta Rocks, gli Slim Dogs e Victorlaszlo88. Lettura dal vivo, cucina, giochi, scienza, arte sono solo alcuni dei momenti in cui si svilupperà la Maratona che, grazie anche all’apporto dei creator ospiti, diventerà una vera e propria immersione nel nuovo capitolo di una delle saghe più amate della storia. Il palinsesto completo della giornata è disponibile sui canali social ufficiali Panini Comics Italia.

Nell’epoca dell’Alta Repubblica la Galassia è in pace, governata dalla leggendaria Repubblica e protetta dai nobili e saggi Cavalieri Jedi, in un periodo di massimo splendore. Le storie presentate in questo ciclo sono ambientate nel 232 BBY, ben 200 anni prima degli eventi di Episodio I, un periodo inesplorato della saga di Star Wars. Sono tre le proposte che danno ufficialmente il via all’atteso progetto: i romanzi La Luce dei Jedi e Una Prova di Coraggio e il primo numero della serie a fumetti ambientata nell’Alta Repubblica, impreziosito da una variant cover realizzata da Gabriele Dell’Otto.

Firmato da Charles Soule, La Luce dei Jedi è l’opera che pone le basi su cui si sviluppa l’intero ciclo. Prima dell’Impero, i Jedi illuminavano la via della galassia nell’era dell’Alta Repubblica. La pace regnava grazie a un benevolo Senato in cui i Jedi erano un esempio di saggezza e forza. Ma anche la luce più accecante può proiettare un’ombra, e qualcosa di molto sinistro sta per sorgere ai margini dei confini della Repubblica.

Miguel Bosé shock: “Il Covid? Sono negazionista e vado in giro a testa alta, non mi vaccino”

Miguel Bosé ha rilasciato una lunga intervista con il suo vecchio amico Jordi Évole che lo ha raggiunto a Città del Messico per La Sexta, nel programma televisivo Lo de Évole. Il 65enne cantante, attore, compositore ed ex ballerino spagnolo naturalizzato italiano ha dichiarato che sua madre non è morta per colpa del Covid-19 e che se fosse stata ancora viva avrebbe combattuto con lui la battaglia negazionista: «Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos’altro… se parlassi, direi cose molto pericolose per chi doveva curarla». Il celebre e influente artista italo-spagnolo ha ribadito di essere negazionista e non ha nessuna intenzione di vaccinarsi.

Miguel Bosé – Foto: Wikipedia.org

Il papà vip Miguel Bosé ha rilasciato l’intervista senza l’utilizzo della mascherina. Ha affermato con orgoglio la sua posizione: «Sono negazionista e questa è una posizione che porto avanti a testa alta. C’è un disegno che non si vuole rivelare, questa è la verità».

Miguel Bosè ha toccato anche altri argomenti assai delicati, dalla battaglia legale con il suo ex compagno, Nacho Palau, all’uso della droga. E proprio su questo aspetto il cantante ha ricostruito il suo rapporto con l’uso di stupefacenti, alla necessità di utilizzarli come stimolo per amplificare la creatività alla decisione di disintossicarsi: «Pensavo che fosse una parte necessaria, legata alla creatività. Ma da un giorno all’altro le droghe smettono di essere tue alleate e diventano il tuo nemico. Fino al giorno in cui ho avuto la forza di dire basta… Non uscivo più nei locali, ma mi facevo lo stesso tutti i giorni. Sono arrivato a consumare quasi due grammi di cocaina al giorno, oltre a fumare marijuana e a prendere pastiglie. Solo sette anni fa ho smesso per sempre con tutta questa roba».

Un lungo contenzioso legale lo divide da Nacho Palau, il suo ex compagno con cui condivideva quattro figli nati da due madri surrogate. Miguel ha parlato poi della perdita della voce e della separazione dal compagno: «Lo so, la mia voce naturale va e viene. È un problema di natura emotiva. Ho cominciato a perdere la voce nel momento in cui la mia famiglia… Ok, non si chiama famiglia, diciamo che era un accordo di convivenza tra due persone che avevano avuto una relazione e che avevano deciso di mantenere buoni rapporti perché i loro bambini potessero continuare a crescere come fratelli… Ecco, quando questa relazione ha cominciato ad andare male, quando l’amore non esiste più e anche l’amicizia e la convivenza civile spariscono, quando tutto crolla… Nel mio caso per discrezione, responsabilità, anche per educazione, prima incassi tutto ma poi esplodi. Così per me sono incominciati problemi seri. Uno di questi è stata la voce: adesso almeno posso parlare, però sono arrivato proprio a non riuscire ad emettere suoni, zero».

Ubisoft e Star Comics annunciano una collaborazione

A trentacinque anni dalla sua fondazione, Ubisoft è oggi una realtà leader nel settore videoludico e vanta un ricco portfolio di marchi di fama mondiale, tra cui Assassin’s CreedFar CryJust DanceWatch Dogs e Tom Clancy’s The Division. A partire dal 2009, Ubisoft ha iniziato a trasporre a fumetti i suoi universi, ma è nel 2020 che è stato svelato un piano più ampio di produzione di contenuti originali a fumetti basati sui più celebri franchise. 

È proprio in quest’ottica che le due aziende hanno trovato il più fertile terreno per la loro collaborazione, unite dalla passione e da una grande esperienza. Star Comics, da anni leader indiscusso del comparto manga (Dragon BallOne PieceMy Hero Academia, fino alla recentissima hit Demon Slayer), vanta infatti un’esperienza di oltre trent’anni nel mondo del fumetto che l’ha portata a essere, nel 2020, il primo editore indipendente italiano per numero copie vendute.

«Star Comics è il miglior partner che potessimo sperare di avere in Italia, e sono certo che saprà offrire ai lettori italiani traduzioni fedeli e di qualità dei fumetti Ubisoft, proponendo edizioni che rispecchieranno appieno le visioni degli autori» ha dichiarato Etienne Bouvier, Publishing Content Manager EMEA di Ubisoft.

«Ubisoft è un partner prezioso, e siamo davvero contenti che ci abbiano scelti per questa bella avventura. I loro universi così straordinari e sfaccettati meritano di trovare la giusta dimensione anche per i fumetti: è proprio questo il nostro obiettivo. Sentiamo una grande responsabilità, e non vediamo l’ora di condividere quanto stiamo facendo», ha concluso Claudia Bovini, Direttore Editoriale di Star Comics.

Per celebrare l’inizio di questa collaborazione, Astra (l’etichetta di fumetto occidentale di Star Comics) pubblicherà un albetto – distribuito gratuitamente in libreria e fumetteria – con una breve storia di Assassin’s Creed: Valhalla e una serie di approfondimenti e anticipazioni. La prima ondata di titoli arriverà dopo l’estate; il debutto avrà come protagonisti i brillanti e divertentissimi Rabbids, serie tra le più apprezzate in casa Ubisoft. Subito dopo, non mancheranno grandi sorprese che riguarderanno il noto franchise Assassin’s Creed. I fumetti, prodotti originariamente per il mercato franco-belga da Éditions Glénat, saranno dei prestigiosi volumi cartonati di grande formato.

Un percorso che è solo all’inizio ma che, grazie agli emblematici personaggi tratti dall’universo Ubisoft e l’expertise di Star Comics nel campo del fumetto, conquisteranno senza dubbio gli appassionati, i videogiocatori e i nuovi lettori.